OK HELI

GSE TEST HP E BIOTIC HP

L’Helicobacter pylori è un batterio in grado di resistere e di riprodursi nell’ambiente fortemente acido dello stomaco; ciò gli è possibile perchè produce un enzima, l’ureasi, che, attraverso la liberazione di ammoniaca, neutralizza l’acidità gastrica creando attorno al batterio un microambiente compatibile con la sua esistenza. Una volta insediato nello stomaco, sottopone la mucosa gastrica all’aggressione da parte di numerose tossine prodotte durante il suo metabolismo. Le sostanze secrete (tra cui l’ammoniaca ed enzimi come la proteasi, la catalasi e la fosfolipasi) e i movimenti che esso compie (possiede flagelli che gli consentono di spostarsi con movimenti elicoidali, da cui il nome Helicobacter) sono lesivi per la mucosa gastro-duodenale e portano, nel tempo, allo sviluppo di problemi quali gastriti, ulcere e infiammazioni; è ormai dimostrata la stretta connessione esistente tra la presenza di tale batterio nello stomaco e lo sviluppo di gastrite ed ulcera.
L’infezione da Helicobacter pylori è associata a condizioni patologiche quali dispepsia, alitosi, malattia da reflusso gastroesofageo, gastrite, ulcera gastrica e duodenale. Inoltre, l’infezione da Helicobacter pylori aumenta il rischio di lesioni gastriche nei pazienti trattati con farmaci antinfiammatori non steroidei (Fans). L’eradicazione del batterio migliora sensibilmente tali problematiche. La contaminazione cronica da Helicobacter Pylori è anche chiamata in causa nella patogenesi del carcinoma e del linfoma gastrico. L’infezione da Helicobacter pylori è molto diffusa; l’incidenza aumenta con l’età, probabilmente a causa del progressivo indebolimento del sistema immunitario e della diminuzione di produzione di succhi gastrici.
Il sistema immunitario ha un ruolo fondamentale nell’impedire l’insediamento del batterio quando l’organismo ne è inizialmente contaminato: un sistema immunitario equilibrato sarà in grado di contrastare il batterio prima che questo riesca a farsi strada nello strato mucoso protettivo che riveste le pareti dello stomaco. Importantissima a questo scopo è la presenza nell’intestino di una flora batterica benefica equilibrata in grado, da una parte, di difendere direttamente l’apparato digerente (creando un ambiente ostile agli aggressori), dall’altra di istaurare quell’indispensabile collaborazione immunitaria con il sistema linfatico delle mucose, che stimoli e renda efficienti le capacità difensive generali dell’organismo.
Purtroppo si sta assistendo sempre più ad un peggioramento dell’equilibrio microbico intestinale: l’alimentazione poco equilibrata produce effetti decisamente negativi sul delicato equilibrio dell’ecosistema intestinale, in quanto prevede insufficienti apporti di fibre ed un’eccessiva assunzione di carboidrati raffinati e di proteine animali. Le errate abitudini alimentari e la qualità dei cibi, oltre all’abuso di farmaci (in particolare antibiotici), sono fra le cause principali di disbiosi intestinale, con conseguente indebolimento delle difese immunitarie e facilità ad ammalarsi.
Alla base della così ampia diffusione dell’infezione da Helicobacter pylori vi è il progressivo venir meno della salute e dell’equilibrio dell’ambiente intestinale (disbiosi), situazione sempre più diffusa, soprattutto nel mondo occidentale. Gli antibiotici di sintesi normalmente impiegati danno spesso origine a fenomeni di resistenza, oltre ad avere il grave limite di peggiorare la disbiosi intestinale dell’individuo, con il conseguente ulteriore indebolimento delle difese immunitarie ed il pericolo di continue recidive. I farmaci inibitori di pompa protonica, utilizzati in associazione, alterano la fisiologica funzionalità dello stomaco rendendo difficoltosa la digestione ed innescando il pericolo dell’istaurarsi di problematiche intestinali conseguenti a mal digestione.

Un adulto su tre ne è infetto e la maggior parte non lo sa!!

Gse offre un test semplice per la ricerca dell’antigene di HELICOBACTER PYLORI in campioni fecali umani.

GSE TEST HP

test gse

Modalità d’uso: la confezione contiene 1 flacone di GSE Test HP Liquid Extraction, 1 busta di alluminio sigillata contenente GSE Test HP Card, 1 bustina in plastica per lo smaltimento del materiale utilizzato, foglietto illustrativo.
Il test si esegue raccogliendo mediante l’apposita astina un piccolo quantitativo di feci e disperdendo il campione all’interno del liquido di estrazione contenuto nel flacone. Tre gocce della soluzione così ottenuta devono quindi essere depositate all’interno della finestra circolare presente nel dispositivo GSE Test HP Card. Se l’antigene batterico HpSA è presente nel campione, reagirà selettivamente con gli anticorpi monoclonali specifici presenti sulla membrana, formando un complesso colorato, che risulterà visibile in forma di banda rossa in corrispondenza dell’area T dell’apposito indicatore. Se il test è positivo, appaiono due bande rosse, una nella zona di controllo, segnalata con la lettera C, e una nella zona test, segnata con la lettera T. Se il test è negativo, appare solo una banda colorata di rosso nella zona di controllo (C), mentre non compare alcuna banda colorata nella zona test (T).

Avvertenze: al fine di evitare risultati falsi negativi, prima di effettuare GSE Test HP (come nel caso dell’Urea Breath Test), è necessario sospendere un’eventuale terapia farmacologica in corso secondo le seguenti modalità: 1 giorno prima gli antiacidi; 7 giorni prima gli antagonisti H2; 14 giorni prima gli inibitori della pompa protonica. In caso di terapia antibiotica, effettuare il test dopo che siano trascorsi almeno 14 giorni dalla conclusione della terapia.

Confezione da 1 test

SE il test dovesse risultare positivo un valido aiuto naturale è dato da GSE BIOTIC HP un integratore alimentare a base di semi di Pompelmo(GSE), dalle proprietà antibiotiche naturali, la cui efficacia nei confronti dell’Helicobacter pylori è stata confermata da numerosi studi e applicazioni, rendendolo ideale per un approccio naturale ed efficace. L’efficacia del GSE nei confronti dell’Helicobacter pylori si esplica anche in modo indiretto ed è legata alle sue proprietà di pulitore selettivo intestinale; il GSE infatti, a differenza dei comuni antibiotici sintetici, agisce sui patogeni senza intaccare significativamente la flora batterica fisiologica intestinale. Per l’azione diretta sull’Helicobacter pylori e indiretta sul rafforzamento del sistema immunitario, a partire dalla creazione di un migliore ambiente intestinale, costituisce un validissimo rimedio naturale per eradicare l’Helicobacter pylori proteggendo la flora batterica fisiologica e consentendo perciò di rafforzare le difese dell’organismo. Inoltre, l’estratto di semi di Pompelmo si è dimostrato efficace nel fornire gastroprotezione e nell’accelerare la guarigione di lesioni a carico della mucosa gastro-intestinale (tipiche conseguenze dell’infezione da Helicobacter pylori), con meccanismi citoprotettivi e riparatori coinvolgenti l’attivazione dei fattori di protezione naturali della mucosa.

L’associazione e la sinergia con estratti vegetali specifici consente di agire a livello gastrico con un duplice scopo, da una parte favorendo la digestione e attenuando i bruciori di stomaco e l’iperacidità, dall’altra contrastando direttamente la contaminazione da Helicobacter pylori.

  • L’estratto di Ananas è un vero e proprio digestivo, grazie al suo contenuto in bromelina, un enzima con spiccata azione proteolitica, atta cioè a digerire le proteine;
  • il Cardamomo è tradizionalmente impiegato per curare il mal di stomaco e favorire la digestione, per la sua attività eupeptica, stimolante,  e, soprattutto, carminativa;
  • il Coriandolo, ottimo antidiarroico, ha proprietà straordinariamente digestive.
  • La sinergia tra GSE e olio essenzale di melaleuca alternifolia(Tea Three oil), dalle ampiamente dimostrate proprietà antivirali, antibatteriche e antimicotiche, potente stimolante del sistema immunitario, consente di agire direttamente con una spiccata azione antibiotica naturale, senza alterare la flora batterica fisiologica.
    Per favorire la riparazione della mucosa gastrica, il GSE, per il quale recenti studi hanno evidenziando sia il ruolo gastroprotettivo, sia la capacità di accelerare la guarigione delle lesioni della mucosa gastro-intestinale, è associato in questa formulazione alla Centella asiatica, dalle spiccate proprietà cicatrizzanti, utili nel caso di ulcere e gastriti, ristrutturando e rafforzando la barriera mucosa gastro-intestinale e accelerando la rimarginazione delle lesioni; alla Rutina, flavonoide con spiccate proprietà vasoprotettrici, antiossidanti eriepitelizzanti, grazie alle quali coadiuva ed accelera i processi di cicatrizzazione delle mucose infiammate o danneggiate; alla Boswellia, dalle spiccate proprietà antinfiammatorie, che, a differenza dei classici antinfiammatori di sintesi (FANS), non induce intolleranza gastrica, anzi manifesta attività protettiva nei confronti di ulcere e gastriti, e infine all’ Aloe Vera, dalle ormai riconosciute proprietà depurative, riepitelizzanti, cicatrizzanti e immunostimolanti, utile per favorire le fisiologiche funzioni depurative dell’organismo e per l’azione lenitiva per il tratto gastrointestinale.
    GSE Biotic HP è senza conservanti, senza coloranti. Senza glutine, senza lattosio.

GSE BIOTIC HP

gse biotic

Modalità di utilizzo:

2 compresse 2 volte al dì(test positivo)

1 compressa 2 volte al dì(test negativo)

 

Condividi su: Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page